Energia
Agenzia Balcani
01.03.2016
Zagabria - Il nuovo Governo croato non ha ancora preso una decisione sulla rinuncia all'esplorazione del petrolio e del gas nell'Adriatico, scrive il quotidiano Croenergo, venerdì 26 febbraio. D'altra parte, le organizzazioni ecologiche stanno rafforzando il loro impegno nella difesa del mare pulito.  Il progetto di esplorazione del petrolio e del gas del
01.03.2016 - Agenzia Balcani
Zagabria - I principali temi discussi in occasione della conferenza del Forum energetico degli investimenti, che ha avuto luogo marted&ig
26.02.2016 - Agenzia Balcani
Zagabria - La Commissione Europea (CE) ha invitato, giovedì 25 febbraio, la Croazia a spiegare la violazione delle regole sul merc
24.02.2016 - Agenzia Balcani
Zagabria - Il vice Presidente della Commissione Europea (CE), Maros Sefcovic, ha presentato martedì, 16 febbraio, un nuovo pacchetto di misure sull'unione energetica, secondo cui la costruzione del terminal per il gas naturale liquefatto (LNG) sull'isola di Krk e della centrale di compressione al gasdotto verso l'Ungheria sono le priorità dell'UE. A tal propos
23.02.2016 - Osservatorio Maghreb
Zagabria - L'ex inviato speciale nonché coordinatore per le questioni energetiche internazionali presso lo State Department, David L.Goldwyn, ha comunicato martedì, 23 febbraio, che gli Stati Uniti non sono un ostacolo alla realizzazione dei piani croati relativi alla costruzione del terminal per il gas naturale liquefatto (LNG) sull'isola di Krk, riporta il quotidian
22.02.2016 - Agenzia Balcani
Zagabria - Quali saranno i rapporti tra i due principali proprietari della società croata INA, cioè tra la società ungherese MOL e il Governo croato, e se gli ungheresi avranno un ruolo significativo nella costruzione del terminal per il gas naturale liquefatto (LNG) sull'isola di Krk, sono le domande più interessanti dopo il cambiamento avvenuto al livello
18.02.2016 - Agenzia Balcani
Zagabria - Ogni Governo croato, indipendentemente dallo schieramento di provenienza, dopo la sua composizione, cerca di risolvere il problema della società croata INA, scrive il quotidiano Jutarnji list, mercoledì, 17 febbraio. A tal proposito, l'ex Vice Primo Ministro croato, Vladimir Cacic, ha assunto tale compito prima di diventare formalmente Ministro, e come candidato mem
18.02.2016 - Agenzia Balcani
Zagabria - La Commissione Europea ha proposto, mercoledì 17 febbraio, che i Paesi membri dell'UE vengano divisi in sette regioni e che, in caso di interruzione della fornitura di gas, si aiutino l'un l'altro, pertanto, in base alla suddetta proposta la Croazia dovrebbe assistere nella fornitura del gas l'Ungheria, la Slovenia, l'Austria e l'Italia e viceversa, rip
17.02.2016 - Agenzia Balcani
Zagabria - La Commissione Europea (CE) ha sostenuto, martedì 16 febbraio, i progetti che migliorano l'accesso al mercato globale del gas naturale liquefatto (LNG), mentre sull'elenco dei progetti prioritari della CE, i quali saranno finanziati da parte dell'UE, ci sono anche due disegni della Croazia, cioè il terminal LNG sull'isola di Krk e il gasdotto di tra
17.02.2016 - Agenzia Balcani
Zagabria - A metà del 2009, la società ungherese MOL, tramite canali informali, ha offerto all'ex Primo Ministro croato, Jadranka Kosor, un miliardo di dollari per il 19% delle azioni della società croata INA, fa sapere il quotidiano Telegram. In tal caso su un totale di 44,1% di azioni nella principale società petrolifera croata, allo Stato sarebbe rimasto il 25
16.02.2016 - Agenzia Balcani
Zagabria - La società croata, Djuro Djakovic, ha comunicato lunedì, 15 febbraio, di aver stipulato con la società croata INA il contratto sulla produzione e sulla fornitura delle attrezzature e dei servizi per la Raffineria di petrolio di Fiume (Rafinerija nafte Rijeka) dal valore di oltre 4,5 milioni di kune (HRK), riporta il giornale Croenergo. Secondo le informazion